Informazione web della Comunità di Quiliano

free wifi quiliano

P.zza Costituzione
Biblioteca

ATELIER SAN PIETRO

Acquerelli o acquarelli? La lingua e l’arte, toscaneggiano, però l’atelier che prende vita una volta alla settimana in San Pietro di Carpignano e tutto quilianese, al massimo savonese. Perché nel quadro di festa e movimento che alimenta le giornate di San Pietro c’è una parentesi molto gentile e suggestiva rappresentata da un gruppo di persone […]

Il fascino dei colori e la delicatezza del disegno

Acquerelli o acquarelli? La lingua e l’arte, toscaneggiano, però l’atelier che prende vita una volta alla settimana in San Pietro di Carpignano e tutto quilianese, al massimo savonese.

Perché nel quadro di festa e movimento che alimenta le giornate di San Pietro c’è una parentesi molto gentile e suggestiva rappresentata da un gruppo di persone che si raccolgono, complici le ombre e la delicata ventilazione degli alberi, in San Pietro e dipingono. Anzi acquerellano.

Tavoli con chiacchiere serene, colori tenui, un modo garbato di tenere i pennelli e molta discrezione.

 

 

Mauro Asandri, insegna agli amici a fare gli acqurelli
Mauro Assandri sta insegnando la tecnica dell’acquerello a San Pietro di Carpignano
Colori e pennelli: l’acquerello è un insieme di poesia e delicatezza

Un insieme nutrito, ma riguardoso e aggraziato.

“Siamo un gruppo di amici – spiega Mauro Assandri – abbiamo cominciato per gioco, ci piaceva la location e volevamo provare un’esperienza artistica. Con il tempo il rapporto si è intensificato, siamo diventati amici e loro hanno imparato a usare gli acquerelli”.

Artista, workshop importanti, una solida preparazione in materia alle spalle, Mauro Assandri ha raccolto attorno a sé persone desiderose di imparare a una usare una tecnica particolare, molto fine e cortese. Con il tempo, ha dato vita a un gruppo appassionato di arte che approfittando della rigogliosa e aggraziata cornice di alberi e verde di San Pietro di Carpignano, si trova, una volta alla settimana, per affinare la propria arte.

Il sogno è quello di una collettiva, per ora si accontentano di stendere i colori e ammirare il frutto dell’impegno. Sottovoce, come richiede la loro morbida tecnica, si godono il fresco e i risultati. Intorno giocano i bambini senza nemmeno fare rumore.

Diciamo che la discrezione può essere contagiosa.

Di