Informazione web della Comunità di Quiliano

free wifi quiliano

P.zza Costituzione
Biblioteca

RICORDO E RICONOSCENZA

Un segno di rispetto e di riconoscenza. Ogni anno si celebra il ricordo di una tragedia, quella dello schianto del Canadair del 1989, ma al tempo stesso si vuole rammentare chi ogni giorno si dedica, con sacrificio e in silenzio, ad aiutare gli altri. La Confraternita di S. Ambrogio di Legino e la Parrocchia di […]

Un segno di rispetto e di riconoscenza. Ogni anno si celebra il ricordo di una tragedia, quella dello schianto del Canadair del 1989, ma al tempo stesso si vuole rammentare chi ogni giorno si dedica, con sacrificio e in silenzio, ad aiutare gli altri. La Confraternita di S. Ambrogio di Legino e la Parrocchia di Zinola propongono ogni anno una Messa dedicata ai servizi di protezione civile, sia in ricordo di coloro che hanno perduto la vita ma anche a chi, quotidianamente, è impegnato al servizio della collettività.

E così anche oggi sono salite alla chieda di Madonna del Monte autorità civili e religiosi a rappresentare una comunità che non dimentica per un appuntamento alle 11 con l’Eucaristia presieduta dal vescovo Calogero Marino e concelebrata da don Angelo Magnano, vicario generale e parroco di Legino.

“Quest’anno – è stato detto dagli organizzatori – particolare attenzione è stata rivolta a tutti coloro che sono impegnati nel massimo sforzo per fronteggiare l’emergenza della pandemia al servizio dei malati, dal settore sanitario ai volontari delle Pubbliche assistenze. A loro vogliamo dedicare la giornata nella speranza di vedere sconfitta la malattia”. Nel rispetto delle disposizioni anti-contagio la capienza interna della chiesa è stata fissata a 40 posti  con obbligo di mascherina, per i rappresentanti della comunità locali

Sul crinale ovest della collina “della Madonna del Monte”, così nominata per la secolare presenza della chiesa intitolata alla Vergine, il 27 gennaio 1989 cadde un Canadair della Protezione Civile mentre stava svolgendo servizio antincendio nella zona. In quell’incidente perirono i due piloti Claudio Garibaldi e Rosario Pierro, mentre stava effettuando l’ennesimo lancio di acqua contro le fiamme che stavano divorando i boschi della zona. L’aereo si era schiantato sul crinale della collina della Madonna del Monte e a loro è stato dedicato un monumento all’ingresso del territorio di Quiliano, posto sulla rotatoria per Valleggia.

Di