Informazione web della Comunità di Quiliano

free wifi quiliano

P.zza Costituzione
Biblioteca

LA UE PROMUOVE IL GEMELLAGGIO

Nei giorni scorsi l’Unione Europea ha comunicato al Comune di Quiliano i risultati della valutazione sul progetto “Twinning in Community”, elaborato insieme al comune sloveno gemellato. Il progetto succitato, presentato a settembre 2023 sul portale “Funding & Tenders” ha ottenuto il punteggio di 86/100, un ottimo risultato che consolida il percorso attivato precedentemente con il […]

Nei giorni scorsi l’Unione Europea ha comunicato al Comune di Quiliano i risultati della valutazione sul progetto “Twinning in Community”, elaborato insieme al comune sloveno gemellato.
Il progetto succitato, presentato a settembre 2023 sul portale “Funding & Tenders” ha ottenuto il punteggio di 86/100, un ottimo risultato che consolida il percorso attivato precedentemente con il Comune gemellato di Ajdovščina (Slovenia) e rappresenta ciò che concretamente i due Comuni possono offrire con la realizzazione del progetto, grazie anche alla collaborazione e il sostegno dei partners. Difatti, la UE ha invitato il Comune di Quiliano a preparare la sovvenzione che si andrà a sottoscrivere a giugno 2024.

Il nostro progetto- dichiara il vicesindaco Nadia Ottonello -è stato selezionato tra 362 presentati allUnione Europea, un grande risultato per lAmministrazione, per il Comitato Gemellaggi e per gli uffici comunali di Quiliano. Gli obiettivi del bando a cui abbiamo partecipato lanno scorso sono quelli di promuovere gli scambi tra cittadini di diversi Paesi, rafforzarne la comprensione e l’amicizia reciproca, offrire l’opportunità di scoprire le differenze culturali, incoraggiare lo scambio di buone pratiche e supportare una buona governance a livello locale. Il progetto che abbiamo presentato, e che è risultato essere uno di quelli selezionati per il finanziamento, racchiude tutti questi fini. Il progetto prevede di coinvolgere diversi target group, non solo le Amministrazioni dei due Comuni, ma anche gli operatori educativi, le biblioteche, i responsabili delle politiche giovanili e valutatori, i giovani, i cittadini, tutto all’insegna dell’inclusione. Insomma è un progetto a 360°.”

Le relazioni con i Comuni di Ajdovščina e Quiliano risalgono agli anni ’70, anno del gemellaggio ufficiale nel 1974. Diverse attività sono state fatte nel tempo, e ora si vuole riprendere a pieno ritmo.
Il cuore del progetto “TIC”è quello di condividere le buone pratiche per il miglioramento della cittadinanza UE nei territori, con il coinvolgimento attivo della comunità. Gli workshop previsti si concentrano su alcune esperienze di successo adottate per favorire un maggiore coinvolgimento dei giovani di diverse generazioni nella vita democratica, come il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (Quiliano) e il Parlamento dei bambini (Ajdovščina), nonché le esperienze di biblio-pedagogia e la lettura inclusiva. La sperimentazione in diversi contesti di esperienze condivise offre un’opportunità di crescita personale per i diversi target coinvolti: amministratori pubblici, studenti, operatori culturali e sociali, cittadini. Durante gli workshop saranno organizzati lavori di gruppo, simulazioni ed esperienze significative nei due paesi partner. Al fine di costruire uno spazio di cittadinanza condiviso, i materiali informativi, audiovisivi e iconografici dei laboratori saranno archiviati tramite l’uso digitale, video, audio, chat e foto. La capacità di fare rete, collaborare, condividere idee e best practices, affrontare le sfide del presente e anticipare quelle del futuro è la chiave per costruire nuove prospettive, nella prospettiva di Agenda 2030.

Nel progetto saranno coinvolti i partners di Quiliano: AICCRE Liguria, Società Cooperativa ARCA e Rete dei Comuni Sostenibili e per Ajdovščina: Medobcinsko Drustvo Prijateljev Mladine Ajdovscina e Lavriceva knjiznica.

Ora inizia per i due Comuni l’espletamento della parte burocratica e la firma della sovvenzione nei prossimi mesi, per dare avvio ufficialmente al progetto a Quiliano a settembre 2024.

Il sindaco Nicola Isetta dichiara: “I risultati ottenuti dalla progettazione fatta l’anno scorso ci porta verso un nuovo livello nella relazione tra i due Comuni e rafforza l’impegno per attività di reciproca utilità. Per la nostra città questo è anche un modo per mantenere stretti i legami con l’Europa.”

Il gemellaggio firmato a suo tempo dal sindaco Andrea Picasso

Articoli correlati

Di