Informazione web della Comunità di Quiliano

free wifi quiliano

P.zza Costituzione
Biblioteca

RISCOPRIRE IL SENSO CIVICO

Silvio Torcello, pensionato e abitante di Quiliano, ci racconta come ha vissuto e come sta vivendo la pandemia.   SABRINA ROSSI     La pandemia, dopo più di un anno, suscita ancora paura, preoccupazioni, insicurezza e confusione. Una situazione che ha cambiato le nostre abitudini di vita e che richiede il pieno rispetto delle regole […]

Silvio Torcello, pensionato e abitante di Quiliano, ci racconta come ha vissuto e come sta vivendo la pandemia.

 

SABRINA ROSSI

 

 

Nella foto Silvio Torcello, abitante quilianese

La pandemia, dopo più di un anno, suscita ancora paura, preoccupazioni, insicurezza e confusione. Una situazione che ha cambiato le nostre abitudini di vita e che richiede il pieno rispetto delle regole sanitarie. Resta però sempre accesa la fiducia nella campagna vaccinale.

Silvio Torcello è un abitante di Quiliano e pensionato, lavorava come vigile urbano presso la polizia municipale di Savona. Ha vissuto e sta vivendo la pandemia per un certo senso meglio di altre persone, non dovendo affrontare i problemi legati alla vita lavorativa.

“Il lockdown – dichiara Silvio Torcello – lo ho vissuto e lo sto vivendo bene per alcuni aspetti, per altri un po’ meno. In genere esco poco di casa, mi pesa un po’ la situazione ma non più di tanto. Essendo un pensionato, passo il mio tempo libero navigando in Internet, leggendo un buon libro, guardando la televisione e aiutando mia moglie nella pulizia della casa. Un po’ la sera mi dedico alla mia collezione di cartoline d’epoca. Fortunatamente non ho i problemi che possono avere commercianti, artigiani, attività produttive. Mi dispiace molto per queste persone, per la chiusura dei locali e per numerosi dipendenti che vengono lasciati a casa trovandosi così in difficoltà ad andare avanti”.

Alla preoccupazione e al dispiacere verso quelle persone che devono affrontare ogni giorno difficoltà economiche e lavorative, si aggiunge la delusione nei confronti di coloro che ancora non rispettano le regole per ridurre i contagi.

“Non vedo molto rosea la situazione attuale – afferma Silvio Torcello – perché ci sono ancora persone che non seguono quelle poche regole ma indispensabili per limitare il contagio. Mascherina, distanziamento e, se possibile, non uscire di casa. Chi ovviamente può non uscire; purtroppo ci sono persone che devono uscire per lavoro, per assistere anziani, per motivi di salute. Tanti potrebbero stare a casa, ridurre gli assembramenti e i contatti”.

Senso di responsabilità, prudenza e rispetto delle regole. Sono questi gli elementi importanti per limitare i contagi e per contribuire a combattere la pandemia. Tutti insieme, distanti ma uniti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Di