Informazione web della Comunità di Quiliano

free wifi quiliano

P.zza Costituzione
Biblioteca

CI COLORIAMO DI ALBICOCCA

Da oggi, per un mese, il sito di Quilianonline avrà, come fondo, un delicato colore albicocca. Un maquillage doveroso per rendere omaggio a quel prodotto che, insieme all’olio, al miele, ai formaggi, ad alcuni tipi di verdure, ma soprattutto al vino (granaccia e buzzetto) rende particolare e straordinaria questa parte di provincia alla quale giustamente […]

Da oggi, per un mese, il sito di Quilianonline avrà, come fondo, un delicato colore albicocca. Un maquillage doveroso per rendere omaggio a quel prodotto che, insieme all’olio, al miele, ai formaggi, ad alcuni tipi di verdure, ma soprattutto al vino (granaccia e buzzetto) rende particolare e straordinaria questa parte di provincia alla quale giustamente cominciano a tributare doverosi riconoscimenti esperti, appassionati e buongustai.
L’albicocca di Valleggia è un must di questa stagione, ma si sta imponendo anche come prodotto da rielaborare e da servire in tavola in tutto l’anno, con prodotti conservati e lavorati, come ad esempio la marmellata.
Attorno all’albicocca di Valleggia, ogni anno fioriscono una serie di avvenimenti che sono la sintesi della produzione, dell’impegno delle categorie coinvolte e dell’amministrazione comunale che enfatizza questo momento sociale ed economico.

Purtroppo, quest’anno a causa della pandemia e delle conseguenti norme restrittive non ci potrà essere una festa pubblica a parte un riconoscimento istituzionale molto ridotto per evidenti motivi di sicurezza. Sul nostro sito, però si potranno trovare interviste e articoli riguardanti l’importanza dell’albicocca per l’economia, la storia, la socialità di Valleggia e di Quiliano. Non si potrà festeggiare pubblicamente questo frutto straordinario, rimandando tutto a una serie di incontri personali. Un assaggio privato in cui ognuno potrà celebrare l’estate che entra nel suo pieno e rimuovere un incubo che lentamente si allontana con tutto il suo carico di dolori, lutti e sacrifici. Un rito intimo che però vuol segnare una ripartenza. Non un punto di arrivo, ma un appuntamento al prossimo anno a una stagione nuova e migliore.

Articoli correlati

Di